Turismo
 
 

Architettura

Ad Othoca in età romana facevano capo le due principali strade della Sardegna, la litoranea occidentale e la via a Turre Karales (corrispondente in gran parte all’odierna statale «Carlo Felice»). Queste due arterie si unificavano nell’abitato di Othoca, che veniva attraversato da questa strada suddivsa in due parti: un ponte minore a due arcate ed il ponte maggiore. Di questo ponte edificato in opera quadrata con blocchi di trachite di Forum Traiani, oggi non restano che l’arcata centrale ed una delle arcatelle minori.
L’urbanistica della città romana è scarsamente nota: a parte la necropoli localizzata nella stessa area di quella fenicio-punica, gli scavi del 1990 nel sagrato della Cattedrale, hanno documentato intonaci dipinti in rosso e nero e tessere bianche e nere di mosaici. Il riutilizzo di colonne, basi e capitelli nella Cattedrale, fa pensare all’esistenza di edifici romani di grande dignità architettonica.

Ultimo aggiornamento: 02/09/2016 15:00